Arci Numero Verde

Numero Verde per i richiedenti asilo e rifugiati : 800 905 570

Darsi fuoco per disperazione Mai più! Dichiarazione di Filippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci

Quanta disperazione nel gesto del giovane diciannovenne originario della Costa D’Avorio che stamattina si è dato fuoco all’aeroporto di Fiumicino. Un gesto estremo, che dovrebbe far riflettere tutti su cosa può significare per una persona veder distrutti i propri progetti, infranti tutti i sogni di futuro a causa di un pezzo di carta che, con la freddezza del linguaggio burocratico, dispone il tuo allontanamento dal paese in cui avevi deciso di tentare l’avventura della vita.

Un gesto non dettato da un impulso momentaneo, ma preparato chi sa dopo quali sofferte riflessioni. Nella borsa il ragazzo aveva una tanica di benzina e prima che riuscissero a fermarlo si è dato fuoco, preferendo una morte atroce piuttosto che tornare nel paese da cui era partito carico di speranze. Non è morto, per fortuna diciamo noi che possiamo permetterci ancora di credere nel valore della vita umana. Ma chi sa se risvegliandosi all’ospedale ancora vivo e ricoperto di ustioni per lui sarà possibile pensare la stessa cosa. Perché la vita è anche dignità, possibilità di progettare il proprio futuro nel paese prescelto. E questo a lui non è stato concesso.

Nel nostro paese, nonostante la Direttiva rimpatri preveda misure meno coercitive e strumenti che favoriscano la collaborazione dell’interessato, si continua coi rimpatri forzosi per chi non è in possesso di un regolare permesso di soggiorno. Eppure è ormai ampiamente dimostrato dai fatti che con l’attuale legislazione sull’immigrazione in Italia è impossibile entrare legalmente visto che il meccanismo della chiamata a distanza è irrealizzabile.

Serve una svolta profonda, nelle politiche sull’immigrazione e nella cultura che finora ha reso possibile tanta ingiustizia.   Perché non succeda mai più.

Roma, 14 febbraio 2013

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Darsi fuoco per disperazione Mai più! Dichiarazione di Filippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci

  1. Continuate cos, bravi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: